closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La relazione di Visco ancora un’occasione mancata

Crisi italiana - Bankitalia. Per il governatore ecco «l’imminente crescita di lavoro, Pil e investimenti», peccato la statistica allegata dica il contrario

Il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco

Il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco

Con la moneta unica e la nascita della Bce, le considerazioni finali del governatore di Banca Italia (BI) hanno perso prestigio. Tutti gli interlocutori economici aspettavano questo appuntamento come un evento che, nel bene e nel male, condizionava la discussione. Con l’euro e la crisi economico-finanziaria le banche centrali nazionali hanno limitato il proprio raggio d’azione, ma BI sembra un’istituzione che non ha perso solo potere. Considerazione dopo considerazione BI ha eroso quell’aurea di autorevolezza che tutti eravamo disposti a concedere. La relazione di Visco è solo l’ultimo atto. Alcune cose importanti sono state dette, ma la trama della relazione...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.