closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

La ragazza dei fiori rossi liberati

STORIE. A colloquio con Celeste Caeiro, oggi 86 anni, che a Lisbona il 25 aprile del 1974 col gesto di donare dei garofani ai militari insorti, diede nome alla rivoluzione portoghese pacifica

Celeste Caeiro, minuta, occhi vivacissimi, 86 anni il prossimo maggio – «anche se sarei voluta nascere il primo» – è per i portoghesi di ogni età «la signora dei garofani», la donna il cui gesto di donare un garofano ai militari in rivolta il 25 aprile 1974 diede appunto il nome alla stessa rivoluzione. Ovviamente, sceglie lei dove incontrarci, e ci troviamo così, nel sole di un pomeriggio primaverile di Lisbona, a un tavolino in una piccola piazza di una delle parti alte della città, proprio di fronte a una caserma della Guardia Nacional Republicana. Il Tago, il vecchio fiume,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.