closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La punizione europea: Renzi escluso

Berlino. Juncker, Merkel e Hollande: vertice a tre senza Renzi. Dopo gli attacchi del premier italiano, l'incontro di Ventotene è già in archivio. E Roma è in affanno con le cifre della legge di stabilità

Angela Merkel e Francois Hollande

Angela Merkel e Francois Hollande

È uno sganassone affibbiato consapevolmente e freddamente. Mercoledì il presidente della Commissione Ue Juncker, la cancelliera Merkel e il presidente Hollande si vedranno a Berlino per un «vertice informale». Renzi non è invitato. In questo caso la forma conta molto più della sostanza. È improbabile che il summit estemporaneo, convocato con la scusa della presenza dei tre leader alla cena annuale organizzata dagli industriali europei nella capitale tedesca, prenda decisioni rilevanti. L’importante è il segnale inviato lasciando a casa l’Italia, e sancendo così l’esclusione da quel Direttorio europeo che pareva esser nato a Ventotene. Merkel minimizza: «Nessun intento discriminatorio. Nessuna...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi