closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La protesta di Mosca arriva dalla provincia

Russia. La metà degli oltre 1.300 fermati di sabato non sono residenti della capitale, ma da fuori portano l'esperienza delle lotte di periferia. La sinistra, però, sulle manifestazioni si divide

Arresti durante la manifestazione di sabato a Mosca

Arresti durante la manifestazione di sabato a Mosca

«Niente sarà più come prima. I giovani hanno sfidato per la prima volta la polizia sul terreno della resistenza attiva e questo non era mai successo», sostiene Alexey, uno degli organizzatori della manifestazione di sabato a Mosca per protestare contro la mancata ammissione di 57 candidati dell’opposizione alle elezioni comunali del prossimo 8 settembre. E in effetti gli echi di quanto successo stentano a spegnersi. In primo luogo per le dimensioni della repressione: per 150 dei 1373 fermati sono stati disposti o l’arresto amministrativo o pesanti multe. Da parte loro le forze dell’ordine hanno voluto sottolineare che almeno la metà...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.