closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La primavera allendista rinasce per le vie di Caracas

Ai tempi del golpe, sui muri di Valparaiso l'estrema destra cilena scriveva: «Giacarta». Alludendo al milione di comunisti massacrati in Indonesia nel '65, chiariva i termini della partita che si stava giocando nel pieno del Novecento, in Cile e nel mondo. «In questo momento definitivo, l'ultimo in cui potrò rivolgermi a voi, voglio che impariate la lezione: il capitale straniero, l'imperialismo, unito alla reazione, ha creato il clima affinché le Forze armate rompessero la loro tradizione», disse alla radio Salvador Allende. Poi, nel palazzo presidenziale della Moneda bombardato dai militari golpisti, scelse di suicidarsi con l'Ak 47 regalatogli da Fidel...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.