closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La prima persona di una donna alla ricerca di consapevolezza

A teatro. «Il filo di mezzogiorno», la nuova regia di Martone, si misura col testo di Goliarda Sapienza. in cui l’autrice restituisce in forma di diario il suo rapporto con lo psicanalista, i suoi tormenti, la sua solitudine. In scena Donatella Finocchiaro e Roberto De Francesco

Donatella Finocchiaro e Roberto De Francesco nello spettacolo

Donatella Finocchiaro e Roberto De Francesco nello spettacolo

Mario Martone, in un periodo di grande creatività quasi a voler esorcizzare il lockdown, ha presentato un suo nuovo spettacolo, prodotto dal Mercadante di Napoli (ancora oggi e domani all’India di Roma, la prossima settimana al Franco Parenti a Milano). Spettacolo strutturalmente importante, perché il regista si misura con un bruciante testo contemporaneo e quasi «reinventa» una inedita ottica teatrale che vive di una doppia scena, essenziale quanto complessa, le cui parti si muovono in maniera autonoma e sfalsata (opera di Carmine Guarino). Scenografie coordinate, quasi speculari, che non ambientano ma parlano e perfino giudicano, con quelle visioni «strabiche» che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi