closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La prima del Qatar: fa votare i suoi cittadini. Ma non tutti

Golfo. Dal 1971 le legislative non si erano mai svolte. Una farsa per farsi bello agli occhi di Biden. L’emiro Tamim manterrà poteri assoluti. La tribù al Murrah esclusa dal voto: la legge lo permette solo ai discendenti delle famiglie che nel 1930 già vivevano nel futuro regno

Noto per l’immensa ricchezza, ha il terzo Pil pro capite più alto del mondo, che investe anche nella sua incessante politica estera, tanto da essere diventato, per citare un esempio recente, il paese di collegamento tra i Talebani e l’Occidente. Conosciuto per essere proprietario attraverso il suo fondo sovrano del club di calcio più ricco, il PSG delle stelle, nonché organizzatore dei Mondiali del 2022, il Qatar oggi occuperà un po’ di spazio nei media per qualcosa di meno roboante: le sue elezioni «legislative». Sono le prime dall’indipendenza nel 1971 e prevedono la nomina di 30 membri del Consiglio della...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.