closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

La pornografia dei bambini poveri

Verità nascoste. La rubrica a cura di Sarantis Thanopulos

Pierpaolo Brovedani: «In questo periodo di lockdown ho avuto modo di riflettere, da pediatra, sugli spot “umanitari” che alcune onlus ci mandano in continuazione con immagini di pietismo e orrore, quasi sempre di bambini africani in condizioni drammatiche. Matt Collin definisce "pornografia della povertà" l’immagine che sfrutta le condizioni dei poveri per aumentare le donazioni: "Lo stereotipo della pornografia della povertà è il bambino africano con pancia gonfia, lo sguardo fisso verso la telecamera, in attesa di essere salvato". Ci sono dentro quasi tutti: da Save the Children a Medici Senza Frontiere, senza escludere Emergency e nemmeno l’istituzionale Unicef. Alcuni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.