closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La più grande maternità d’Italia ultima ruota del carro

Parco della Salute. Lasciare il Sant’Anna fuori dal Parco della Salute per seguire l’OIRM, significa privare le donne della possibilità di essere assistite in modo adeguato, esponendole a gravi rischi per la loro salute e talora per la loro vita

A Torino si stanno avviando le procedure per la costruzione di un nuovo ospedale che sarà una struttura sanitaria di eccellenza e sede universitaria, di insegnamento e di ricerca. Al suo interno è prevista la presenza di tutte le specialità mediche e chirurgiche attualmente situate nella Città della Salute e della Scienza (CSS), complesso che comprende edifici obsoleti costruiti negli anni ’30 del secolo scorso. Fanno parte della CSS anche l’Ospedale Infantile Regina Margherita (OIRM), dotato di tutte le specialità dedicate alla cura dei bambini e l’Ospedale delle donne (Sant’Anna), che costituiscono il polo materno-infantile. Purtroppo sembra che l’attuale Giunta...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.