closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Visioni

La pittura di Carmen

Lirica. Il capolavoro di Bizet, all’Opera di Roma, in una versione dai tratti oleografici

Nessuna prova della popolarità di Carmen supera la costante presenza della Habanera nel repertorio ossessivamente ripetitivo degli improvvisati fisarmonicisti che popolano il centro di Roma, aggredito dalla baraonda del turismo di massa che si spande nel centro della città. Più di un turista era in sala anche al Teatro dell’Opera sabato scorso, per ritrovare quell’Habanera che Bizet dovette inserire a forza, per placare le smanie della prima interprete, Célestine Galli-Marié, che voleva un’aria di ingresso dall’effetto formidabile. La lettera del compositore era preoccupazione minore ancora nel 1875 e sicuramente non meraviglia che, nell’approdare sulle scena viennesi e poi nei teatri...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.