closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La pista più calda è «ucraina». Obama: «Indagine imparziale»

Delitto Nemtsov. Poroshenko: «Era il ponte tra Kiev e Mosca»

Lo scorso primo settembre, Boris Nemtsov ha pubblicato un articolo sul Kyiv Post, uno dei principali quotidiani ucraini, su ovvie posizioni anti Mosca, nel quale spiegava le ragioni secondo cui la guerra in corso in Ucraina è da considerarsi prima di tutto «la guerra di Putin». A testimoniare la sua opposizione al presidente russo, Nemtsov elencava le responsabilità, a suo modo di vedere, di Mosca nel conflitto, non ultimo l’invio di mercenari, volontari e soldati a dar manforte al Donbass separatista. Precedentemente – ancora prima dello scoppio della guerra – aveva esposto le sue «dieci tesi sulla Crimea», nelle quali...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.