closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La pericolosa radicalizzazione della middle America

Radiografia della piazza trumpiana. All’indomani di un evento destinato a segnare la storia della democrazia americana, ci si torna ad interrogare su quale fetta del Paese sia rappresentata dalle migliaia di persone che hanno risposto all’appello di Trump per una «marcia su Washington» che si è conclusa con l’irruzione violenta nel Campidoglio. Rispondere a questo interrogativo significa analizzare almeno la parte visibile di ciò che «il trumpismo» rappresenta nel corpo vivo dell’America

Foto Ansa

Foto Ansa

«L’immagine di Capitol Hill questa sera è probabilmente la più fantastica che la nostra generazione potrà ricordare». Sul gruppo Proud Boys Uncensored di telegram sono queste le parole che accompagnano la foto scattata poco prima che la Guardia nazionale renda operativo il coprifuoco deciso per la notte di Washington, facendo sloggiare anche gli ultimi recalcitranti manifestanti dall’edificio del Congresso statunitense: la cupola bianca e il colonnato d’ingresso illuminati dalle torce, avvolte dai fumogeni mentre sventolano le bandiere del popolo di Trump e i partecipanti all’assalto alzano le braccia per inneggiare a quella che considerano una giornata storica. All’indomani di un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.