closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La parte nascosta di Bob Dylan, «Springtime in New York»

Dischi. Bootleg Series vol. 16: dal patrimonio di registrazioni inedite e non solo

Nel luglio 1969 la stazione radio KRLA di Pasadena, California, iniziò a trasmettere sempre più spesso pezzi inediti di Bob Dylan, lontano dai plachi ormai da tre anni. Nonostante la registrazione fosse di pessimo livello tutte le radio californiane ripresero quelle canzoni, tratte da un 33 giri doppio, senza titolo né nome dell'artista sulla copertina completamente bianca. Ribattezzato Great White Wonder, quel disco, con pezzi ripresi soprattutto dai nastri registrati nella camera d'albergo dell'amica Bonnie Beecher nel 1961 e sei anni dopo con la Band in quelli che sarebbero poi diventati i Basement Tapes, diventò presto una leggenda. Oggi è...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.