closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La parola non è frutto del mistero

Tra Cartesio e Darwin. Una risposta all’ennesimo attacco di Massimo Piattelli Palmarini contro la lettura dell’orgine del linguaggio in una prospettiva evoluzionistica. Del resto, anche altri autorevoli studiosi capitanati da Noam Chomsky preferiscono alludere a un evento esplosivo

Con la solerzia che lo contraddistingue ogni volta che c’è da dire qualcosa di male contro gli approcci evoluzionistici allo studio delle capacità umane, Massimo Piattelli Palmarini ha colto l’ennesima occasione sulle pagine del Corriere della Sera (martedì 13 maggio 2014), indicando alla comunità scientifica le battaglie giuste da compiere e quelle su cui non vale la pena perdere tempo: il tema dell’origine del linguaggio, manco a dirlo, è da rubricare senza dubbio tra le questioni su cui è del tutto inutile affaccendarsi. Purtroppo, Palmarini non è solo in questa impresa: alla base della sua reprimenda contro gli approcci evoluzionistici...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi