closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La pace di Cartagena con le Farc

Colombia. Firmato ieri lo storico accordo che mette la parola fine a 52 anni di conflitto armato. Nella città caraibica 2.500 invitati, tra delegazioni Onu, ministri di 40 paesi, ex guerriglieri e vittime della violenza, per la celebrazione del patto tra il presidente Santos e il più longevo gruppo armato dell’America Latina, con Cuba come mediatore

23settembre, la conferenza nazionale dei guerriglieri delle Farc approva gli accordi di pace

23settembre, la conferenza nazionale dei guerriglieri delle Farc approva gli accordi di pace

Un’altra Colombia è possibile? La domanda è risuonata con forza, ieri, a Cartagena de Indias. Come abbiamo anticipato sul nostro sito, la città caraibica ha ospitato una storica iniziativa, la firma degli accordi di pace tra il governo di Manuel Santos e la guerriglia marxista delle Forze armate rivoluzionarie colombiane (Farc). Una cerimonia breve (70 minuti, iniziata alle 17 ora locali), ma di portata internazionale: 2.500 gli invitati, tra i quali i leader o ministri degli Esteri di una quarantina di paesi e una decina di rappresentanti di organismi multilaterali, e poi parlamentari, magistrati, 400 vittime delle violenze degli ultimi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.