closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La Ong spagnola dei bagnini che salva i migranti

Pro Activa Open Arms. Pep Guardiola li ha definiti: «La squadra più coraggiosa del mondo»

Volontari di Pro Activa Open Arms a lavoro

Volontari di Pro Activa Open Arms a lavoro

Davanti all'immagine del corpo di Aylan Kurdi, il piccolo siriano treenne trovato morto sulla spiaggia di Bodrum, in Turchia, con la sua maglietta rossa e i suoi pantaloncini corti blu, il catalano Òscar Camps, un bagnino di Badalona proprietario di un’impresa di guardaspiaggia, non poté rimanere con le mani in mano. C’è una sola cosa che so fare, si disse. Salvare vite umane in mare, salvare quel bambino. Con i suoi 15mila euro di risparmi e qualche amico, prese e partì alla volta di Lesbo, l’isola dove in quel momento era maggiore l’emergenza umanitaria. Proactiva Open Arms nacque così, con...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.