closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La nuova Pac è un patto con l’agro-industria

Slow Food. La nuova riforma della Pac non affronta adeguatamente i problemi urgenti che riguardano il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità e la mancanza di equità nella distribuzione dei sussidi; favorisce al contrario un modello agricolo industriale che premia gli ettari piuttosto che le pratiche sostenibili: più grande è l’appezzamento di terra, maggiore il contributo

Martedì scorso il Parlamento europeo ha votato in plenaria l’approvazione della nuova politica agricola europea, la Pac, che detterà le regole per la distribuzione dei sussidi in agricoltura, in altre parole ne indicherà la strada fino al 2027. Il contenuto di questo compromesso politico è molto deludente e a pagarne il conto saranno ancora una volta le piccole aziende agricole, l’ambiente e il clima. La Pac impegnerà il 32% del bilancio comunitario con circa 400 miliardi di euro, di cui 38 miliardi saranno destinati all’Italia. Il 23 Novembre, dopo anni di discussioni e ritardi, il Parlamento europeo ha messo fine...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.