closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La nuova linea della Casa Bianca spacca Fatah

Usa/Territori palestinesi. Una parte della leadership palestinese chiede di abbandonare la via moderata. Ma sul piatto c'è anche la successione del presidente Abu Mazen.

Il presidente palestinese Abu Mazen

Il presidente palestinese Abu Mazen

Annunci quasi quotidiani di nuove case per coloni israeliani a Gerusalemme Est e in Cisgiordania, taglio dei finanziamenti americani (221 milioni di dollari) all'Autorità nazionale palestinese (Anp), Donald Trump che vuole trasferire l'ambasciata Usa da Tel Aviv a Gerusalemme. L'elenco delle brutte notizie per l'Anp si allunga. Se gli otto anni di Barack Obama alla Casa Bianca sono stati (a dir poco) deludenti per le aspirazioni palestinesi, i prossimi quattro con Trump si annunciano un incubo. I primi giorni di presidenza del tycoon americano hanno detto parecchio su come la nuova Amministrazione intende agire sul terreno mediorientale. E il patto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.