closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La nuova Alitalia non sia preda di Lufthansa

Il Dibattito. La risposta del sindacato Cub Trasporti all'intervento di Vincenzo Comito: anche il piano industriale di Ita punta a tagliare rotte e lavoratori. Serve invece cambiare rotta

Una manifestazione della Cub Trasporti Alitalia sotto il Mise

Una manifestazione della Cub Trasporti Alitalia sotto il Mise

È sorprendente sentir sostenere la tesi della resa da chi - come Vincenzo Comito sul manifesto del 27 gennaio - si dichiara fautore «dell’intervento dello Stato nell’economia». Soprattutto fa riflettere che l’idea opposta la sostenga da qualche anno con tenacia e lucidità un dichiarato liberista ed europeista, come il prof. Ugo Arrigo. In ogni caso la resa non è la soluzione per Alitalia. Non lo è soprattutto per l’Italia, per i cittadini e per i lavoratori. Questi ultimi, insieme a molti altri dell’indotto, subiscono da anni una mattanza occupazionale, in nome di ristrutturazioni che hanno sistematicamente ridimensionato la compagnia di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi