closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La norma ultima del patriarcato

Femminismi. Inizia il 27 novembre a Roma un convegno internazionale organizzato dalla Società italiana delle storiche dedicato alla «violenza sulle donne». Quattro sezioni per mettere a fuoco differenze e ripetizioni della violenza maschile. Alcune borse di studio saranno dedicate a Valeria Solesin, la ricercatrice uccisa al Bataclan di Parigi

"Scarpe rosse", installazione dell’artista messicana Elina Chauvet dedicata alle vittime di Ciudad Juarez e della violenza di genere in ogni parte del mondo

«Anziché limitarsi a deprecare la violenza, invocando pene più severe per gli aggressori, più tutela per le vittime, forse sarebbe più sensato gettare uno sguardo là dove non vorremmo vederla comparire, in quelle zone della vita personale che hanno a che fare con gli affetti più intimi, con tutto ciò che ci è più famigliare, ma non per questo più conosciuto». A scriverlo è Lea Melandri in un volume del 2011 dal titolo Amore e violenza; è nell’annodarsi dei due termini infatti che coglie il fattore molesto della civiltà. Intercettare la questione della violenza maschile contro le donne può assumere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi