closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La non scontata centralità delle migrazioni

Venti di Genova . La libertà di movimento continua a essere una pratica e una rivendicazione attorno a cui si determinano decisivi conflitti

Manifestazione a Genova 2001

Manifestazione a Genova 2001

Libertà di movimento, libertà senza confini: con questo slogan sullo striscione di apertura cominciò nel pomeriggio del 19 luglio il corteo per i diritti dei migranti, che aprì le tre giornate di contestazione del G8 di Genova. Decine di migliaia di persone, molte più di quante se ne aspettassero gli organizzatori, sfilarono per ore lungo Corso Aurelio Saffi, arrivando alla Foce dopo avere ottenuto un allungamento del percorso da parte della Questura. Fu, è cosa nota, l’unica giornata che si concluse senza incidenti. Un corteo del «movimento dei movimenti», certo: ma reso più ricco da senegalesi e magrebini, kurdi, palestinesi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.