closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La nitroglicerina di una stagione trasformata nel suo contrario

Narrativa. «L’accordo. Era l’estate del 1979», il romanzo d’esordio di Paolo Scardanelli per Carbonio indaga il passaggio tra gli anni '70 e gli '80. Ciò che emerge nei destini opposti dei due protagonisti sembrano essere le caratteristiche più profonde, forse, di quel passaggio epocale, ovvero come sia stato possibile che tutta una serie di idee, comportamenti, valori, grazie a piccoli spostamenti, a impercettibili mutazioni si siano trasformati nel loro opposto

Uno scatto della fotografa siciliana Letizia Battaglia

Uno scatto della fotografa siciliana Letizia Battaglia

Non è semplice salvare il destino, ritrovare il tempo perduto, assumersi il peso della propria responsabilità di conoscere. Soprattutto dopo che giganti come Proust, Joyce, Musil o per restare dalle nostre parti, Pirandello e Svevo hanno svolto magistralmente tale compito. Eppure è proprio questo che la letteratura e l’arte hanno da sempre tentato di fare. CON ESITI DIFFERENTI, certo, producendo non sempre capolavori. Ma in un’epoca di nani, per di più scesi ormai dalle spalle dei giganti, come l’attuale, il tentativo, la voglia, l’obiettivo di misurarsi con «il nostro dovere conoscitivo che, unico, ci salverà dalla dannazione» rappresenta senza dubbio...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.