closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La Nato: «Armi pesanti nell’Europa dell’est»

Paesi Baltici. La guerra in Ucraina voluta da Usa e Ue, diventa una scusa per accerchiare Putin

Certo che nei giorni in cui si scopre che gli Usa spiano da anni pure i propri alleati francesi, sentire parlare il segretario della Difesa americana Ashton Carter di «guerra ibrida» da parte della Russia (un mix di intimidazioni militari, azioni, vedi Crimea, cyberwar e propaganda) dovrebbe fare capire molte cose su quanto sta accadendo nei paesi baltici e più in generale nell’Europa orientale. Con la scusa del pericolo russo, sia attuale, sia eventualmente post Putin e come conseguenza del conflitto ucraino, Usa e Nato hanno deciso e annunciato di rinforzare la propria presenza militare sul Baltico e in Europa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.