closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La mutazione darwiniana del Pd renziano

Analisi. Il Partito democratico è il più adatto a sopravvivere nella geopolitica italiana e europea. Capire perché vince è compito nostro se la sinistra non vuole fare la fine dei dinosauri

La questione intorno alla "mutazione genetica" (e anche antropologica) della base del Pd, di cui tanto si discute oggi, mi ha riportato alla mente, per un’associazione indiretta, la lunga querelle che si sviluppò (e tutt’ora ancora imperversa) a partire dalla pubblicazione di quel capolavoro scientifico che è L’Origine della Specie (1859) di Charles Darwin. Nella sua nota (e sempre avversata, soprattutto negli Stati uniti dove ancora prevale il "creazionismo") teoria sull’evoluzione della specie, Darwin si è sempre sforzato di negare che il progresso caratterizzi la storia della vita nel suo insieme o anche solo che esista come tendenza generale a...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.