closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La mossa di Conte e i rischi per Atlantia

La holding dei Benetton siede su 10 miliardi di bond che andrebbero rimborsati in caso di declassamento. Il presidente del Consiglio non parla di nazionalizzazione. La Lega spinge per rinegoziare la convenzione: c'è il nuovo ponte da costruire

Come nella più classica guerra di nervi, chi attacca minaccia chi deve difendersi con un’arma segreta. «Non anticipo sui giornali la contromossa», ha detto il presidente del Consiglio Conte al Corriere della Sera che gli ha chiesto come pensa di fronteggiare lo scoglio degli indennizzi miliardari che lo stato dovrebbe pagare ad Autostrade per l’Italia in caso di decadenza della concessione, secondo quanto prevede la «convenzione unica» firmata nel 2007. Qual è questa contromossa? Si possono fare delle ipotesi ragionate. La più verosimile è che si tratti di una minaccia per mettere pressione ad Autostrade. Non per caso il presidente...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.