closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

La Mordovia, i gulag di oggi e un grande calciatore-prigioniero

Cella di rigore. Oggi il primo match del Mondiale in programma a Saransk. Un ricordo lo meriterebbe anche Éduard Strel'cov, fortissimo centravanti della nazionale sovietica che scontò sette anni di lavori forzati in miniera

Ultimi ritocchi allo stadio di Saransk

Ultimi ritocchi allo stadio di Saransk

Perù-Danimarca, in programma oggi alle 18, è la prima delle quattro partite del mondiale di calcio che si disputeranno a Saransk, capitale della Repubblica autonoma della Mordovia. La Mordovia Arena è uno stadio nuovo di zecca costruito con il lavoro di un esercito di migranti. Potrà contenere fino a 45 mila tifosi. Lo stadio sarà però una probabile cattedrale nel deserto, visto che la FC Mordovia naviga senza onore nella terza serie russa. La Mordovia, per le vecchie generazioni, è immediatamente associata ai gulag. I gulag sovietici oggi sono stati ridenominati in Mordovia campi di prigionia per detenuti stranieri. Grazie...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.