closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La misura economica del piacere

Saggio. «Senza padri» di Paolo Godani per DeriveApprodi. L’arma del desiderio usata per contrastare un rapporto sociale basato sui consumi, ma che impone rigidi vincoli ai comportamenti collettivi

«Dio è morto, Marx è morto e anch’io non mi sento troppo bene». Con questa battuta, quarant’anni fa, Woody Allen sintetizzava in maniera magistrale la condizione dell’uomo contemporaneo ritrovatosi a vivere in un mondo in cui erano crollati tutti i riferimenti e i punti fermi. Il dissolversi di ogni regola trascendente, di ogni legame fondato su una realtà estrinseca e fondante, insomma quello che spesso viene identificato con la categoria della morte del padre, è un processo che va avanti da oltre un secolo. Scrittori e pensatori come Nietzsche, Musil, Proust, Joyce hanno, nelle loro opere, cercato di fare i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.