closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La minaccia del passato ritorna tra le mura domestiche

A teatro. «La morte e la fanciulla» al Campania Festival, alla regia Elio De Capitani che torna dopo vent'anni a confrontarsi col testo di Dorfman

Una scena dello spettacolo

Una scena dello spettacolo

Mentre al Teatro Nuovo la sommessa e intensa mostra Con la febbre tra le ali ricorda l’artista Massimo Staich a un mese dalla morte, in altri spazi napoletani si è aperto il Campania Teatro Festival. Cambio di nome dopo tredici edizioni per quello che abbiamo conosciuto come Napoli Teatro Festival Italia, ma continuità nella direzione artistica, mantenuta da Ruggero Cappuccio per il quinto anno consecutivo. Quasi una garanzia per una manifestazione nata con i migliori auspici di un’ edizione Zero e sopravvissuta a fameliche e scellerate conduzioni. A Cappuccio si riconoscere un’attenzione verso esperienze marginali del territorio e, forse complice...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.