closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

La migrante «irregolare» di Isabel Sandoval

Il film. «Lingua franca», presentato al Xº edizione di Divergenti Festival Internazionale di Cinema Trans

Solo un incubo da svegli «l’era-Trump»? Come far sì che non ne resti nemmeno la più infinitesima abbarbicata propaggine? New York, 2019, tardo mandato. In una città semivuota, tra arresti indiscriminati e il piombo di parole come «immigrazione criminale» e «deportazione», di continuo iniettato nell’aria dalla voce invasiva del presidente, è lo sguardo di Olivia, ancora umanamente non alienato, il diapason attraverso cui percepiamo tutto questo, il suo corpo elegante di giovane donna capace di desiderare, che recalcitra a questo viluppo di gabbie. Pure, in quanto migrante filippina «irregolare», nonché a causa dei documenti che riportano ancora la sua identità...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.