closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

La metafora e la cosa

Crolla il muro di Berlino, un titolo di questo genero sarà apparso sui giornali almeno una decina di volte nelle ultime settimane. Era una metafora, a commento del terremoto popolare e statale che ha scosso dalle fondamenta la Germania dell'est. E in verità questa metafora la si sarebbe potuta usare, profeticamente, a commento dei molti terremoti che hanno scosso, con Gorbaciov, l’Urss e il socialismo reale un anno dopo l’altro. Giacché il muro, figlio deforme e odiosissimo del blocco di Berlino del 1948, era ormai solo il simbolo residuale della guerra fredda e della statica contrapposizione militare dei due blocchi....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.