closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La memoria è fertile

Saggi. «Le utopie possibili» di Riccardo Verrocchi: le storie delle madri argentine di plaza de Mayo in un libro di Sensibili alle foglie

«L’unica lotta persa è quella che si abbandona». Sono ormai trentasette anni che le Madres di Plaza de Mayo esplicitano in questo modo la grandezza creativa del loro agire politico. La vicenda delle donne argentine che dagli anni ‘70 a oggi raccontano al mondo la propria idea di lotta pacifica, è protagonista del libro Le utopie sono possibili (Sensibili alle foglie, pp. 223, euro 16). Scritto da Riccardo Verrocchi, ha un carattere storico-politico piuttosto interessante. Come ricorda infatti Letizia Bianchi nella puntuale prefazione al volume, a essere scandagliata è la collocazione di un’esperienza politica lungo tutto l’arco della Storia che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi