closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La memoria di Arafat è viva ma non cessa il declino di Fatah

Palestinesi. Commemorazioni per il leader scomparso 15 anni fa si sono svolte ovunque in Cisgiordania. A Gaza Hamas le ha vietate. Fatah, il movimento politico guidato per decenni da Arafat, resta in crisi. Abu Mazen, 84 anni, viene ancora indicato come "unico leader"

Sono passati 15 anni dalla morte in un ospedale parigino di Abu Ammar, il nome di battaglia con cui era conosciuto il leader palestinese e presidente dell’Olp Yasser Arafat. Un uomo che tra decisioni passate alla storia e non pochi passi falsi ha segnato 40 anni di Medio Oriente e rappresentato sui tavoli della diplomazia la causa del popolo palestinese. La sua morte resta ancora un mistero. Sua moglie, Suha Tawill, e un po’ tutti i palestinesi sono convinti che Arafat sia stato avvelenato da spie di Israele.   La memoria sente il peso del tempo che passa, eppure la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.