closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La memoria collettiva tra le mura di una casa

Cinema. «Oka» di Souleymane Cissé, un magnifico film presentato quasi clandestinamente a Cannes 68. La storia di un sfratto contro la famiglia del regista che diviene metafora di resistenza per tutto il Paese

Tra i film in «proiezione speciale», dicitura che mai come in questa edizione 68 del Festival di Cannes - che si è appena concluso - ha coinciso con «invisibile» c’è anche Oka di un grande cineasta quale è Souleymane Cissé. Il pionieri del cinema africano ci regala nel suo nuovo film un affresco della sua splendida militanza dietro la macchina da presa nella forma di un viaggio all’interno della propria famiglia, delle tradizioni, nei luoghi di appartenenza a partire dalla sua casa in Mali.     Cissé racconta la storia dei suoi antenati a Bamako, un’epopea che viene da lontano,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.