closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

La «maledizione» del ministro Savona

Avviso di garanzia. Messo da parte il Piano B (fuori dall’euro), il ministro ha accennato a quello che, secondo lui, potrebbe essere un Piano A: «Attivare l’avanzo di parte corrente della bilancia estera»

Potremmo chiamarla «la maledizione di Paolo Savona». Stava per far saltare la formazione del nuovo governo, su cui ora pesa la sua iscrizione nel registro degli indagati alla procura di Campobasso, per «usura bancaria». Sul piano simbolico una tegola non tanto leggera, viste le campagne sulle banche degli anni scorsi di entrambi i partner di governo. Come leggère non sono state neppure le sue recenti uscite pubbliche, quella sul «cigno nero» (prepararsi all’eventualità di un’uscita dall’euro), che ha sollevato un vespaio di critiche e le reazioni stizzite del leader pentastellato e del ministro dell’economia, e soprattutto quella, più indecifrabile, sugli...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.