closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

La maledizione degli ex Fiat, comprati e venduti da imprenditori «mordi e fuggi»

Fiat. Termini Imerese, la protesta dei circa mille operai dopo l'ennesimo fallimento del rilancio dello stabilimento

A giugno scade la cassa integrazione per quasi mille operai, oltre c’è il baratro. Del progetto industriale Smart city group da 200 milioni di euro si sono perse le tracce. Il silenzio dei commissari di Blutec spaventa. Mentre dal Mise non arrivano segnali, nonostante le reiterate richieste d’incontro fatte da Fim Fiom e Uilm. Agli operai ex Fiat di Termini Imerese così non è rimasto altro che tornare in piazza: prima con un presidio davanti ai cancelli della fabbrica, poi con blocchi stradali di fronte alla Presidenza della Regione siciliana, dove alcuni operai due giorni fa si sono incatenati per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.