closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La macchina «perversa» dello specismo

SAGGI. «L'invenzione della specie. Sovvertire la norma, divenire mostri» di Massimo Filippi, per ombre corte

Animality at Marian Goodman Gallery, London, 2016

Animality at Marian Goodman Gallery, London, 2016

Si intitola L’invenzione della specie. Sovvertire la norma, divenire mostri, (ombre corte, pp. 120, euro 13) ed è l’ultimo libro di Massimo Filippi. Come per i suoi precedenti, alla perizia filosofica l’autore accorda una complessità di ragionamento che ne determina la cifra sua propria. Attorno alla discussione sul concetto di «specie», molte sono le istanze che vengono convocate, in una articolata trama di riferimenti bibliografici maneggiati con originalità. IL TEMA tuttavia non è unico, come a dire che quando si pongono delle questioni teoricamente rilevanti come la relazione umano-animale e la costruzione di ciò che ne ha decretato la norma,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.