closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La luce che caccia gli spettri del capitale

Anticipazioni. La città serve per reinvestire le eccedenze di prodotto che non vengono consumate. Ma è anche l'habitat per vivere e che viene continuamente sottoposto a speculazioni

Una foto di David Harvey

Una foto di David Harvey

L’urbanizzazione ha svolto un ruolo cruciale nell’assorbimento del surplus di capitale, agendo su una scala geografica sempre più vasta, ma al prezzo di violenti processi di distruzione creatrice che hanno espropriato le masse di ogni possibile diritto alla città. Questo processo sfocia periodicamente in grandi rivolte, come nel 1871 a Parigi, quando gli espropriati si sono sollevati per riprendersi la città che avevano perso. In modo analogo, i movimenti sociali urbani del 1968, da Parigi e Bangkok, da Città del Messico e Chicago hanno cercato di realizzare forme di vita urbana diverse da quelle imposte dai costruttori capitalisti e dallo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi