closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

La lotta di Samir non si ferma

Messico. Due anni fa veniva ucciso un attivista della «Comune di Morelos», da tempo impegnato contro le «grandi opere» e l’estrattivismo, perni della «Quarta Trasformazione» di Obrador

Samir Flores

Samir Flores

Lo scorso fine settimana il piccolo stato messicano del Morelos, a pochi chilometri a sud di città del Messico, è stato teatro di iniziative e mobilitazioni popolari e indigene. Venerdì 19 è stata realizzata una manifestazione nella capitale morelense Cuernavaca, sabato 20 una messa e una cerimonia nella comunità di Amilcingo, e domenica 21 si è tenuto l’«Incontro nazionale e internazionale per la vita, la difesa dell’acqua, contro il coronavirus e contro i mega-progetti» nel municipio di Huexa. Iniziative simili si sono svolte contemporaneamente più a sud, nei terreni recuperati e nei municipi autonomi zapatisti in Chiapas. La ragione delle...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi