closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

La lotta dei mini-theater in Giappone

Maboroshi. Le sale cinematografiche indipendenti in Giappone risalgono se non alla notte dei tempi a molti decenni fa, solo per restare in un periodo che fu caratterizzato anche da un fervore culturale a tutto campo, sul finire degli anni sessanta spesso cinema significava anche commistione con le altre arti visive.

Le sale cinematografiche indipendenti in Giappone risalgono se non alla notte dei tempi a molti decenni fa, solo per restare in un periodo che fu caratterizzato anche da un fervore culturale a tutto campo, sul finire degli anni sessanta spesso cinema significava anche commistione con le altre arti visive. Il Sasori-za (Theatre Scorpio) per esempio, così chiamato da Yukio Mishima in onore di Scorpio Rising di Kenneth Anger, fu, proprio dalla fine di quel decennio, uno spazio artistico multifunzionale situato sotto il cinema dell’Art Theatre Guild a Tokyo, dove oltre a performance di varia natura, teatrale, musicale o di danza,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi