closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La lira è carta straccia. In Libano chiudono i negozi e le farmacie

Medio Oriente. Situazione al limite, inflazione alle stelle e benzina dilazionata. Da Tripoli a Beirut prosegue la protesta, malcontento nell’esercito. Ieri incontro tra il premier designato Hariri e il presidente Aoun, ma il nuovo governo ancora non c’è. Macron freme

Saracinesche abbassate per una farmacia di Beirut

Saracinesche abbassate per una farmacia di Beirut

Catastrofe, sciagura, collasso: come altro si potrebbe definire la situazione in cui è strapiombato il Libano e che più passa il tempo più si aggrava? Da una settimana il dollaro – moneta ufficiale in Libano e che al cambio ormai irreale vale ancora 1.515 lire libanesi – supera al mercato nero le 15mila lire e perde il 90% del suo valore. L’inflazione è vertiginosa. Ieri le farmacie e da un paio di giorni alcuni alimentari e negozi di generi essenziali hanno sospeso le vendite e chiuso i battenti, perché anche vendendo sono in perdita. La benzina è introvabile e nei...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.