closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La legge elettorale per destabilizzare il governo

Alla camera. Approvato il testo Fiano come testo base, resta in piedi la manovra con Berlusconi per il tedesco. Cambiare sistema di voto in tempo per andare a votare in autunno è poco più che un miraggio. Ma Renzi usa le trattative per mettere in fibrillazione la maggioranza e costruire l'incidente parlamentare. Sapendo che in caso di scioglimento anticipato ci sono solo le due leggi non armoniche in vigore oggi

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Un passo alla volta. E non nella stessa direzione. Mentre tiene in piedi la trattativa con Berlusconi per importare il sistema elettorale tedesco e, in cambio, anticipare all’estate lo scioglimento delle camere, il Pd renziano approva con l’appoggio della Lega e dei verdiniani - e il voto contrario dei berlusconiani - un testo base diverso in commissione affari costituzionali della camera. La proposta del relatore Pd Fiano è un finto Mattarellum con un solo voto e dunque una forte impronta maggioritaria. Infatti piace ai nostalgici del bipolarismo e delle coalizioni, come Prodi e Pisapia che si fanno sentire per cercare...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.