closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

La legge 40 intasa la Corte costituzionale

Fecondazione artificiale. Il tribunale di Roma solleva di nuovo eccezioni sulla norma che esclude le coppie non sterili. Atteso il verdetto della Consulta su due casi paralleli. E sull’eterologa, il prossimo 8 aprile

A dieci anni esatti dalla sua entrata in vigore, e con l’ennesimo rinvio alla Corte costituzionale, la legge 40 sulla Procreazione medicalmente assistita può dirsi tranquillamente leader tra le norme che hanno contribuito maggiormente a intasare le povere aule di giustizia italiane (29 sono le condanne subite, comprese quelle in sede europea). L’ultima coppia, in ordine di tempo, – Valentina e Fabrizio – fertile ma portatrice di una grave malattia genetica, che non si è arresa davanti al divieto di accesso alla fecondazione artificiale e alla diagnosi preimpianto, ha ottenuto il 28 febbraio scorso dal tribunale di Roma un’ordinanza che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.