closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La Lega chiede il bis alla Corte

Legge elettorale. Oggi la Corte costituzionale si riunisce per ammettere o meno il referendum che punta al maggioritario puro. Salvini manda segnali di disponibilità per il dopo. Giorgetti: la mediazione è il Mattarellum, come nel 1993 quando fu ammesso un quesito altrettanto manipolativo. La maggioranza va in senso opposto e incardina una legge proporzionale

Giancarlo Giorgetti

Giancarlo Giorgetti

La pedina è stata sistemata: la maggioranza ha incardinato la riforma della legge elettorale in prima commissione alla camera 24 ore prima che i giudici della Corte costituzionale siederanno, oggi pomeriggio, per decidere l’ammissibilità del referendum elettorale della Lega. Il testo parlamentare propone un sistema proporzionale semi puro, corretto da una soglia di sbarramento alta (il 5%). L’eventuale esito favorevole del referendum, all’opposto, porterebbe a un sistema totalmente maggioritario: tutti i parlamentari sarebbero eletti in sfide uninominali nei collegi dove chi arriva primo prende tutto e i voti dei perdenti non contano. I segnali che i giallo-rossi intendono mandare alla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.