closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«La guerra è finita, veniamo in pace». I Talebani ci provano

Il grande gioco. Dal campo di battaglia al media center governativo, i nuovi padroni di Kabul vogliono rassicurare la popolazione e il mondo

Il portavoce Zabihullah Mujahid alla prima conferenza stampa dei Talebani

Il portavoce Zabihullah Mujahid alla prima conferenza stampa dei Talebani

La guerra afghana è finita, si apre una nuova fase di conciliazione e ricostruzione. Nessuno deve temere. Nella prima conferenza pubblica dopo la presa del potere, i Talebani provano a rassicurare la popolazione e la comunità internazionale. A parlare è Zabiullah Mujahid, il più noto tra i portavoce del movimento. Appare in pubblico per la prima volta, dopo anni di latitanza e poco prima che a Kandahar rientrasse, dopo lunghi anni all’estero, mullah Abdul Ghani Baradar, il volto diplomatico dei Talebani e l’artefice della trappola agli Stati uniti. Ma dalla valle del Panjshir, unica zona del Paese non ancora sotto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.