closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

La guerra di Shemekia

Voci/Figlia del chitarrista Johnny Copeland, ha da poco pubblicato il nuovo lavoro «Uncivil War». Tensioni sociali, schiavismo e altri fantasmi affiorano in un album intriso di blues che omaggia anche i Rolling Stones. «Viviamo in un posto dove una metà del paese sostiene il presidente, l'altra metà lo odia. Siamo in una situazione in cui non c’è più empatia tra le persone»

Shemekia

Shemekia

Certe storie fanno un giro enorme per poi tornare sempre nello stesso posto. Harlem, terzo decennio del secolo scorso, tra le menti più brillanti del Reinassance dell'epoca, si inizia prepotentemente a mettere in mostra la giovane Zora Neale Hurston, intellettuale, antropologa e scrittrice afromericana. La quale nel 1931 tentò senza successo di far pubblicare il suo manoscritto Barracoon, che vedrà la luce, in Italia grazie alla casa editrice 66th and 2nd, solo nel 2018 ovvero ben ottantasette anni dopo. Il testo della Hurston era incentrato sulla vita di Cudjo Lewis, uno degli ultimi sopravvissuti alla tratta degli schiavi dall'Africa al...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi