closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Italia

La guerra di Renzi ai poveri è iniziata ieri a Roma

Casa. Quarantadue famiglie si sono viste rifiutare la residenza in base all’articolo 5 della legge Lupi. Violati i diritti alla residenza, all’istruzione e alla sanità. Action e Unione degli Inquilini: «Legge incostituzionale»

La guerra del governo Renzi contro i poveri è iniziata ieri a Roma. Quarantadue nuclei familiari che occupano dal 6 aprile 2013 un palazzo ex Asl in piazza Attilio Pecile si sono visti rifiutare la richiesta di residenza in quanto «l'edificio non riveste i requisiti di civile abitazione ed è oggetto di procedimento penale per occupazione abusiva» si è letto nella raccomandata inviata all'agenzia diritti dell'ottavo municipio dai servizi demografici del Comune. È il primo passo che segna l'applicazione dell'articolo 5 del «piano Lupi» sull'emergenza abitativa, il provvedimento convertito in legge da una manciata di settimane. Chiunque occupi un immobile...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi