closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

La «guerra» del Dipartimento di giustizia alla legge anti aborto

Stati uniti/ Messico. La corte suprema messicana depenalizza l'interruzione di gravidanza a Coahuila. Il governo Usa fa causa al Texas

Attiviste messicane per il diritto all'aborto

Attiviste messicane per il diritto all'aborto

Due corti supreme, due decisioni radicalmente opposte. Quella Usa, che ha deciso con una maggioranza di 5 a 4 di non bloccare legge texana che proibisce l’aborto dopo sei settimane di gravidanza. E quella messicana, che a pochi giorni di distanza ha sancito all’unanimità (10 giudici su 10) l’incostituzionalità della legge dello stato di Coahuila, dove l’aborto era reato penale. «In uno stato laico, la difesa e l’autonomia della privacy delle donne deve essere incondizionata, conforme al loro piano di vita, e deve supporre che la loro scelta sia razionale, volontaria e autonoma», ha scritto nella sua decisione la giudice...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.