closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

La guerra dei testi sull’omofobia. Oggi la proposta Lega-FI

Governo. Pd e 5 Stelle accantonano l’idea di andare direttamente in aula Si cercherà di discutere in commissione solo il ddl Zan

Calma, gesso e un passo alla volta. Il Pd frena i 5 Stelle, che hanno raccolto le 33 firme necessarie per portare subito il testo del ddl Zan in aula, dribblando la commissione. Sarebbe una forzatura, in assenza di un vero ostruzionismo e senza neppure aver provato ad avviare la discussione in commissione. Ma sarebbe soprattutto una mossa perdente. Nell’aula del Senato, senza relatore e senza testo base, arriverebbero infatti tutti e cinque i progetti di legge contro l’omofobia: il caos assumerebbe i pieni poteri anche perché, a quel punto, si può dare per certo l’ostruzionismo della Lega e nessuno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi