closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La guerra civile vista da Barcellona

Scaffale. «Non piangere» di Lydie Salvayre per L’Asino d’oro edizioni. Un avvincente romanzo di formazione. E sabato Alias sarà dedicato alla guerra civile spagnola

È tutto vero quello che racconta la scrittrice francese Lydie Salvayre nel suo recente, meraviglioso Non piangere (L’Asino d’oro edizioni, pp. 235, euro 17). È la storia di sua madre Montse, che la racconta in prima persona e in soggettiva; ma non la storia di una vita, della quale non ci viene detto niente o quasi, bensì di una sola estate e di quanto l’aveva preceduta e di poco la seguì. È l’estate del 1936, fra il piccolo paese spagnolo nel quale Montse viveva e Barcellona; sono i mesi in cui scoppiava la guerra civile ma anche di una giovinezza...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.