closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

La gola profonda di una spy-story

Narrativa. «Supernotes» di Luigi Carletti e Agente Kasper per Mondadori. Un carabiniere nelle carceri cambogiane per aver denunciato un traffico di dollari falsi

La prima cosa che viene in mente prendendo in mano il nuovo libro di Luigi Carletti, firmato insieme al cosiddetto Agente Kasper, è il fortunatissimo Gomorra di Roberto Saviano. La copertina di Supernotes (Mondadori, pp. 392, euro 19) infatti, sembra richiamare esplicitamente quella del lavoro di Saviano: lo stesso fondo nero su cui spicca l’immagine di un colore rosa fluorescente, nel caso del libro dedicato alla camorra si trattava di una serie di coltelli, qui un simbolo che sembra richiamare un’agenzia spionistica americana in cui spiccano un teschio e il simbolo del dollaro. Leggendo il testo, poi, l’accostamento sembra rafforzarsi....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi